Come avere capelli ricci e sani

Ogni riccio un capriccio. Questo è quello che afferma un famoso detto, e chissà forse in parte svela la verità.

Bisogna ammettere però che, una chioma fatta di onde, ha il suo fascino.

I capelli ricci sono sicuramente davvero stupendi, ed anche pieni di sfaccettature.

Volume e movimento sono le caratteristiche principali, ma proprio per questi motivi, sono anche molto difficili da gestire.

Chi ha i capelli ricci per natura lo sa molto bene: una mattina ti puoi svegliare con una chioma davvero meravigliosa, e la mattina dopo invece può sembrare che ti sia scoppiata una bomba in testa.

I capelli ricci: o li ami o li odi. Non c’è via di mezzo.

Fortunatamente ci sono moltissime donne che li amano e desiderano avere i capelli ricci, specialmente in occasione di eventi o serate importanti.

Ma come fare?

Alla base c’è sicuramente l’utilizzo di uno dei migliori arricciacapelli in commercio, ma da solo non basta. Ecco per te qualche dritta.

 

Capelli ricci e sani: qualche consiglio utile

Una chioma riccia ha la facoltà di essere romantica e selvaggia allo stesso tempo.

Un connubio davvero perfetto ed a cui, molte donne, non riescono a resistere.

Bisogna dire però che, i capelli ricci, sono belli solamente se ben definiti ed accompagnati da un aspetto sano.

Se il riccio è crespo e spento l’effetto finale non è davvero uno dei migliori.

E quindi come fare per essere sofisticata, elegante e selvaggia allo stesso tempo?

Segui i nostri step.

 

Capelli ricci e sani: la preparazione

La prima cosa in assoluto che devi sapere è che: un capello per essere bello deve essere sano.

Un capello luminoso e ben definito parte già dal lavaggio, quindi non trascurare questo passaggio.

Quando lavi i capelli utilizza uno shampoo di qualità che idrati e nutri il capello in tutta la sua lunghezza e profondità.

Solo se avrai un capello ben idratato allo potrai avere il meglio anche dagli altri step.

 

Capelli ricci e sani: l’asciugatura

Eccoci ora al punto forse più importante, ovvero l’asciugatura.

Dopo aver tamponato delicatamente i tuoi capelli bagnati per togliere l’acqua in eccesso, puoi passare a mettere un prodotto specifico per capelli.

Attenzione però, perché non stiamo parlando delle classiche schiume o gel, queste appesantiscono e basta.

La migliore soluzione è quella di optare per oli, burri o sieri specifici per la definizione dei capelli ricci.

Sembra una sciocchezza, ma in realtà fa davvero la differenza.

Ora puoi passare all’asciugatura vera e propria con il phon ed il diffusore.

Aria molto calda ed ad una distanza di circa 15 cm dal cuoio cappelluto.

 

Capelli ricci e sani: la definizione

Infine eccoci all’ultimo step, che gioca anch’esso un ruolo importante: la definizione.

Se hai la fortuna di averli già naturalmente ricci e ben definiti dovresti aver ottenuto, a questo punto, un effetto davvero ottimo.

Se invece il tuo capello è di base liscio, o comunque non così favorevole a questo styling, ecco che l’arricciacapelli viene in tuo aiuto.

Il capello è idratato e già pronto per essere definito quindi sarà davvero un gioco da ragazzi ottenere l’effetto da te desiderato.

Ottimi anche i classici metodi della nonna: bigodini, trecce e forcine. Ma richiedono sicuramente più tempo e pratica.