Come fare un piano di marketing: quello vero

In un’epoca dove ogni settore è sempre più saturo di concorrenza, dove ogni prodotto lanciato assomiglia e viene percepito identico a tanti altri, dove c’è un sovraffollamento pubblicitario assurdo in ogni canale, strutturare un piano di marketing prima di investire capitali è la strategia migliore che ogni azienda piccola media o grande dovrebbe adottare.

Se stai pensando che già hai creato un piano di marketing perché il tuo digital marketing strategist ti ha attivato delle campagne Facebook ads, ti ha ottimizzato il sito, ti ha costruito delle landingpage e effettua mensilmente delle DEM verso un target, stai pensando una cosa sbagliata.

Il piano di marketing, quello vero, è tutt’altra cosa. Di solito sul web quando le aziende chiedono una consulenza da uno dei tanti consulenti di marketing, hanno come risposta una strategia che non è altro che la punta dell’iceberg di tutto il piano di marketing.

Questa consuetudine fa sì che non si possa garantire l’azienda per l’ottenimento di risultati misurabili, e si basa solo sul fato e sul fatto che oggi il 90% delle persone è costantemente collegato al web.

Un piano di marketing dunque, non è quello che parte dagli strumenti e dai canali da utilizzare per promuovere un prodotto, ma è ben altra cosa. Un piano di marketing vero è quello che viene creato dal team di marketing insieme alla direzione aziendale e tiene conto di ogni singolo aspetto a partire dall’azienda.

Un piano di marketing completo è quello che mette nero su bianco queste cose:

  • Analisi stato attuale
  • Obiettivi
  • Strategia
  • Pianificazione
  • Piano di comunicazione interno e esterno
  • Attribuzione attività ai responsabili
  • Previsione di conto economico
  • Monitoraggio e controllo

Ognuna di queste attività elencate, deve formare un documento scritto contenente diversi aspetti. Ognuno dei paragrafi contenuti nel piano di marketing devono spiegare in modo dettagliato il settore, la concorrenza, il target, i bisogni degli utenti in target, l’analisi swot, quali sono gli obiettivi, il ciclo di vita del prodotto ecce cc. E solo dopo aver assegnato un professionista per ogni attività di marketing o web marketing da svolgere per promuovere il prodotto, si può dar vita a tutte le strategie individuate e monitorarle fino al raggiungimento dell’obiettivo prefissato.

Di conseguenza il piano di marketing, è molto più del blog, del funnel, della seo, del sem o di qualunque altra attività operativa volta a diffondere il messaggio promozionale e raggiungere un obiettivo aziendale.