Interfoni piccoli e bluetooth, tecnologia e praticità

Non possiamo non fare a meno di indossare il casco integrale quando guidiamo una moto, specialmente di grossa cilindrata e per lunghi percorsi. I caschi in genere sono brevettati per avere una calotta esterna resistente unita ad un morbido rivestimento interno. Il rivestimento deve attutire il colpo, ma anche il rumore. Infatti se non avessimo il rivestimento del casco probabilmente ci darebbe qualche fastidio guidare per molto tempo. Ciò implica necessariamente che abbiamo perà alcuni problemi a sentire sia i rumori, sia il nostro passeggero. Per ovviare a questo problema in commercio oramai sono disponibili diversi modelli di interfono.

Sostanzialmente sono utili ed hanno diverse funzioni in base al modello prescelto. Sostanzialmente ci sono due tipi di interfono che possiamo trovare, quelli che presentano un cavo e gli interfono wireless. La fascia di prezzo di questi dispositvi può cambiare a seconda del modello o della potenza o del brand. Ogni casco di nuova generazione presenta anche una cavità specifica per installare l’interfono, e l’installazione in sostanza è molto semplice. I modelli più consigliati e venduti in genere ormai sono quelli wireless, che hanno un collegamento bluetooth. Questo tipo di interfono infatti è di piccole dimensioni ma notevolmente utile sotto diversi punti di vista. In primo luogo riesce ad espletare tutte le funzioni del classico interfono a filo, ossia ci permette di comunicare con altri interfoni su altri caschi, quindi sia con il nostro eventuale passeggero sia con compagni di viaggio che guidano altre moto.

Di base l’interfono perciò ci assicura il vantaggio di poter ascoltare e parlare con gli altri tranquillamente senza doversi fermare e sfilare il casco. Ma con i nuovi modelli tecnologici bluetooth la situazione è di molto migliorata, sono ottimi e ideali anche per guidare da soli. Infatti questo tipo di interfono si può facilmente collegare al telefono, ci permette di rispondere alle chiamate nella massima sicurezza, ma anche di ascoltare le indicazioni del navigatore o la musica mentre guidiamo. Si può facilmente collegare perciò non solo ad altri dispositivi ma al proprio smartphone. Inoltre il fatto che non presenti particolari cavi grazie alla connessione bluetooth lo rende ancora più comodo. Se non sapete quale modello scegliere e volete scoprirne di più visitate il sito http://interfonopermoto.it/